Vai al contenuto

il corpo

giugno 21, 2018

la vena scalcia e sudore crolla tra le ciocche

il pianto dell’estate sui corpi mostrati

molte inesattezze accarezzate con una storia

corpi riprodotti, corpi difformi

la carne che chiama, la carne che duole

le vergogne private svestite nel sostizio

seni gonfi e privi di seme

le crepe lucide sul rosa delle gambe scoperte

spazio molle occupato nella dimensione qualunque.

saremo una cosa sola sola con il nulla che rimane

e non avremo pace

perché siamo soli con la nostra poca presenza.

 

 

 

 

 

 

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: